Vaccini e Umbria, vaccinazioni obbligatorie per le scuole dell’infanzia e non solo

    Quando la POLITICA si fonde con la MEDICINA.

    “Il passo successivo dovrà essere, a parere dell’istante, ottenere dalla Regione l’introduzione dell’obbligo di vaccinazione anche per il meningococco.”

    Le affermazioni del Dr.Tancredi Ascani in merito ad una obbligatorietà passata nel silenzio generale di cittadini ed associazioni.

    tancredi-ascani

    “Nell’ inquietante indifferenza generale di cittadini e associazioni, ieri è stata votata la proposta di legge per rendere obbligatorie le vaccinazioni ai bambini iscritti nelle scuole dell’infanzia dell’Umbria. Uno sparuto gruppo di consiglieri ha votato all’unanimità a favore (tranne Movimento 5 Stelle che si è astenuto) di questa legge liberticida, anticostituzionale, pericolosa e inutile che va contro ai più importanti ed elementari diritti costituzionali e convenzioni internazionali che riguardano la libertà di cura e il rispetto della persona umana.

    Addirittura, mentre nelle Regioni più avanzate come VENETO, LOMBARDIA e LIGURIA, si è subito chiusa la questione stabilendo che NON VERRA’ IMPOSTA NESSUNA OBBLIGATORIETA’ in quanto deve essere garantita la libertà di scelta da parte dei genitori, IN UMBRIA SI VORREBBE RENDERE OBBLIGATORIA PERSINO LA VACCINAZIONE CONTRO IL MENINGOCOCCO C (sarebbe l’unica regione in Italia, neanche in Toscana è obbligatoria), senza alcuna reale motivazione in quanto da noi non si è registrato NESSUN AUMENTO ANOMALO DI INCIDENZA di meningite rispetto agli anni passati e alla media nazionale (e ricordo che l’Italia è tra i Paesi europei a più bassa incidenza di meningite).

    Tutto questo quindi è basato sul NULLA, ovvero su nessuna reale motivazione logico-scientifica, su nessun effettivo ritorno di malattie o epidemie gravi sul territorio ma si fa solo leva sulla PAURA della gente e sulla solita TEORIA dell’immunità di gregge (smentita innumerevoli volte dai fatti, in particolare nei Paesi europei) con cui si vorrebbe imporre un “trattamento sanitario obbligatorio” (l’alternativa è emarginare il bambino non vaccinato tenendolo a casa), con sacrificio del singolo, per il presunto bene della collettività (a tal proposito si leggano le parole del magistrato Beniamino Deidda .

    In pratica un bellissimo “REGALO DI NATALE” per le aziende produttrici di vaccini alla faccia della Libertà di cura sancita nell’articolo 32 della Costituzione (e del Decreto Presidenziale 355/99)  e dei medici che, e dei medici che, in scienza e coscienza e senza alcuna pressione esterna, dovrebbero avere piena libertà decisionale su quale vaccino consigliare o meno, in nome di uno dei più importanti principi della Medicina tutta: l’INDIVIDUALIZZAZIONE della terapia a seconda della persona e del contesto in cui vive.

    E invece no, con questo scempio di legge oscurantista, pericolosa (i vaccini son farmaci che posson dare effetti collaterali anche gravissimi) e discriminante (i bambini non vaccinati saranno emarginati) non saranno più i genitori (e i medici da loro scelti) a decidere sulla salute dei loro figli ma… dei POLITICI!!!?

    Lasciamo che siano una decina di consiglieri di partito a decidere sulla salute dei nostri figli? Si prenderanno loro la responsabilità di eventuali effetti collaterali gravi insorti dopo le vaccinazioni?

    Per darvi un’idea delle competenze, ecco cosa è successo ieri:

    avvertito all’ultimo minuto di questa riunione, da una mamma CON FIGLIO GRAVEMENTE DANNEGGIATO DA VACCINO, sono riuscito ad arrivare in Comune solo al termine della stessa. Ho avuto la possibilità però di discutere con uno dei consiglieri che era appena uscito dalla seduta che molto gentilmente ha voluto ascoltare le mie ragioni di cittadino, oltreché di medico, sul perchè questa legge non andava assolutamente appoggiata. Non starò qui a elencare tutte le cose che ho detto, assolutamente logico-scientifiche e difficilmente confutabili, dico solo che il consigliere si è dimostrato molto comprensivo e non ha avuto nulla da ribattere alle mie motivazioni anzi, sembrava condividerle in pieno. Non posso dimenticare però le sue parole, ripetute per ben 3 volte, durante la nostra conversazione: “dottore, io lo ammetto, di medicina e di queste cose non ci capisco nulla.”

    Queste son le persone che stanno decidendo sulla salute dei vostri figli.

    Vacciniinforma ringrazia come sempre il  dr.Tancredi Ascani per la sua competenza,preparazione e onestà.

    Per eventuali contatti consultare il sito o la pagina social gestita da un eccellente Staff.