Vaccini: Codacons e il nuovo esposto all’ANAC contro Ranieri Guerra

    VACCINI: CODACONS CHIEDE AD ANAC SE DIRIGENTE DEL MINISTERO DELLA SALUTE POSSA FIRMARE ATTI PUBBLICI SU VACCINAZIONI SEDENDO COME DA CURRICULUM NEL CDA DELLA FONDAZIONE GLAXO

     guerra
    VACCINI: CODACONS CHIEDE AD ANAC SE DIRIGENTE DEL MINISTERO DELLA SALUTE POSSA FIRMARE ATTI PUBBLICI SU VACCINAZIONI SEDENDO COME DA CURRICULUM NEL CDA DELLA FONDAZIONE GLAXO CHE PRODUCE I VACCINIOLTRE 20MILA ADESIONI ALLA PETIZIONE CODACONS CONTRO DECRETO LORENZIN

     

    Nuovo esposto del Codacons all’Anac in tema di vaccinazioni. L’associazione ha infatti chiesto all’Autorità Anticorruzione se sia lecito che il dirigente del Ministero della Salute, Ranieri Guerra, firmi atti pubblici sui vaccini sedendo, come da curriculum, nel CdA della Fondazione Glaxo, che come noto produce il vaccino esavalente venduto in Italia.
    Risulterebbe che Guerra abbia firmato tutti gli provvedimenti sui vaccini anziché astenersi come dovuto in base all’art. 323 del Codice Penale.

    Nel 2014 era addirittura presente in prima fila a Washington assieme al Ministro Beatrice Lorenzin al momento della firma sull’accordo che avrebbe messo l’Italia alla guida delle campagne vaccinali nel mondo. Ciò mentre sedeva come consigliere di amministrazione nella Fondazione Glaxo, azienda leader nella produzione dei vaccini.
    Intanto gran successo per la petizione Codacons contro il decreto Lorenzin, che in pochi giorni ha raccolto oltre 20mila firme.