Morto un neonato per mano di un medico

Medico inserisce sondino gastrico a neonato ma gli buca il cuore e lo uccide




Muore pochi giorni dopo essere nata per un errore medico. Chanell Miller ha visto morire uno dei suoi gemelli prematuri dopo che un medico ha perforato il cuore mentre inseriva un sondino gastrico. L’episodio di malasantà ha avuto luogo a Londra.
La donna aveva partorito i due bambini prematuramente e i piccoli sono stati attaccati a dei tubi per poter respirare e alimentarsi. Una condizione delicata per molti neonati ma che nella maggior parte di casi permette loro di sopravvivere. In questo caso ad uccidere la piccola è stato un errore medico riscontrato durante l’autopsia. L’altro figlio della donna si è salvato e oggi che ha due anni è sano.
«Nessuno dei medici si è accorto del sondino che stava perforando il cuore», ha denunciato la madre, «Ho perso una figlia per la superficialità dei dottori», conclude addolorata la mamma.
Lunedì 30 Giugno 2014 – 15:45

fonte dell’articolo riportata di seguito