Avastin, Pani (Aifa): “In Italia nessuna reazione avversa”

Avastin, Pani (Aifa):

“In Italia nessuna reazione avversa. Sospettiamo associazione a delinquere su mancate segnalazioni”

29 luglio 2014

aifa1
 «Sospettiamo reati e un’associazione a delinquere che mira a non segnalare volontariamente le reazioni avverse all’uso di Avastin per via introaoculare».
A dirlo è stato il direttore generale dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), Luca Pani, oggi in audizione alla commissione Affari sociali della Camera.

«Trovo sia paradossale – ha aggiunto – che l’Italia sia l’unico Paese in cui non si è avuta nessuna reazione avversa all’uso di Avastin per via intraoculare, quando in altri Stati si va dall’1% di reazioni gravi, anche mortali, al 28% di reazioni lievi.

Qui da noi le segnalazioni di farmacovigilanza sono praticamente pari a zero.

Questo riguarda la salute dei pazienti, il prezzo del farmaco viene in secondo piano anche se, nel caso in cui ci sia stato un cartello, chi è responsabile pagherà. Ma per noi la salute dei pazienti viene per prima».

Fonte

http://www.sanita.ilsole24ore.com/art/in-parlamento/2014-07-29/avastin-paniaifa-italia-nessuna-164950.php?uuid=AbsVK97J