Allerta SB 162 : Vaccini obbligatori per il personale sanitario nell’Indiana

SB 162? UNA VIOLENZA INAUDITA

Costretti a vaccinazione tutti i lavoratori ospedalieri dell’Indiana. Il Senato ha votato all’unanimità.

nurses-3-wearing-masks
Nella foto,le infermiere che preferiscono indossare maschere di protezione anziché sottoporsi a profilassi vaccinale contro l’influenza.

Fonte NVIC.org

AVVISO URGENTE PER L’INDIANA .

Tutti i dipendenti dell’ospedale dovranno sottoporsi forzatamente alla vaccinazione antinfluenzale. In Senato passa all’unanimità. Chi si opporrà, non potrà continuare a lavorare nella struttura ospedaliera.

Il disegno di legge SB 162 , prevede una forzata vaccinazione senza lasciare alcuna capacità di decisione ai dipendenti ospedalieri, nonostante l’inefficacia della vaccinazione antinfluenzale.

Il disegno di legge SB 162 è stato scritto e presentato  dai senatori Patricia Miller e James Arnold .

Approvato all’unanimità in  Senato il 2/2/16 (50 si e 0 no) ,il disegno di legge è stato modificato nel modo peggiore. Mentre la versione introdotta del disegno di legge richiedeva la vaccinazione solo in caso di consenso informato con la dovuta accettazione da parte dei lavoratori di tutti i rischi (pag. 2 righe 26-40)la versione finale OBBLIGA  a sottoporsi a profilassi vaccinale,ritenendo la medesima prativa una condizione necessaria per continuare a svolgere il proprio lavoro.

Il disegno di legge SB 162 deve essere contrastato perché :

1. Come condizione di impiego, richiede un minimo di 8 vaccini per i dipendenti dell’ospedale : influenza, varicella, morbillo, parotite, rosolia, tetano, difterite e pertosse ( pagina 2 righe 13-16 ).
Questi vaccini erano disponibili per i dipendenti ma ora sono obbligatori,nonostante anche l’opposizione dei sindacati.

Non c’è alcuna garanzia che il dipendente risponda o meno alla vaccinazione come non è sicuro che diventi lui stesso il vettore della malattia per cui si è sottoposto a vaccinazione.

Secondo il CDC (dichiarazioni del 2014-2015) il vaccino antinfluenzale è efficace solo il 19% .

La Cochrane Collaboration afferma quanto segue:
“Gli individui vaccinati con un vaccino di pertosse acellulare possono diventare portatori della pertosse e possono infettare i neonati. Non vi è alcuna prova che la sola vaccinazione degli operatori sanitari impedisca lo spargersi dell’influenza o delle sue complicanze (infezioni del tratto respiratorio inferiore, ospedalizzazione) nei soggetti sessantenni. Pertanto non esiste alcuna prova sicura che possa giustificare una vaccinazione a tappeto degli operatori sanitari”.

2. LA VACCINAZIONE  diviene una condizione di impiego. Qualsiasi vaccinazione ricevuta e sopratutto quelli raccomandati  dal Comitato consultivo in materia di immunizzazione, divengono lascia passare per l’impiego ospedaliero. ( Pagina 2 righe 29-37 ).

Anche se questo disegno di legge richiede la vaccinazione degli 8 sopra elencati, i singoli ospedali potrebbero aggiungere qualsiasi altra vaccinazione a proprio piacimento poichè la legge non pone alcun limite a questo.

E’ proprio grazie a questa ragione che si è potuto includere ulteriori vaccinazioni come ad esempio quella dell’epatite A, epatite B, Haemophilus influenzae di tipo b, meningococco, pneumococco, papillomavirus umano, e Zoster .
Ci sono parecchie migliaia di studi clinici condotti sui vaccini,anche per le malattie infettive e non infettive come la gonorrea, la sifilide, clamidia, HIV / AIDS, l’herpes genitale, RSV, streptococco B, citomegalovirus, l’epatite C, la tubercolosi, e-coli, salmonella , asma, diabete, obesità, anti-cocaina ed eroina. Molti di questi saranno addirittura aggiunti al programma di vaccinazione per gli adulti i quali si ritroveranno ad avere il sistema immunitario sempre più compromesso.
3. Consente agli ospedali, il licenziamento dei dipendenti che non ricevono i vaccini necessari ( pagina 2 righe 38-42 ) e protegge l’ospedale o l’agente da qualsiasi responsabilità per gli eventuali danni  (9-13 ).

Purtroppo gli operatori sanitari si trovano a dover scegliere tra il diritto al lavoro e quello alla salute. Questo è un ricatto vero e proprio.

I produttori dei Vaccini,come gli stessi medici che li consigliano vivamente,si ritrovano ad essere già protetti dalla responsabilità di eventi avversi e decessi,tutto ciò non è giusto.
Ma in ballo cosa c’è?
La corrente nota fiscale della SB 162 afferma che questo disegno di legge potrebbe “aumentare i ricavi dell’ospedale che la effettuerà e la metterà in pratica”.
4. Rimuove l’esenzione personale. ( Pagina 2 linee 39-40 )

Questo viola i diritti sul consenso informato dei dipendenti dell’ospedale, i quali sono molto preoccupati.
Il  governo degli Stati Uniti ha pagato più di $ 3.3 miliardi di dollari per le vittime e i danneggiati da vaccino.
Sempre più persone hanno reazioni avverse a seguito di una vaccinazione.

5. Privare l’esenzione religiosa. Insomma nessuna scelta del ricevente perchè “ricevere l’immunizzazione è contro le credenze religiose del dipendente”( pagina 2 la linea 37-38 ), consentendo ad ospedale di comportarsi in maniera dittatoriale senza se e senza ma( pagina 3 linee 36-39 ).

6. Limita l’esenzione medica . Dovrà esserci un “clinicamente controindicata “, senza tenere conto dei pareri medici che sconsiglierebbero la vaccinazione ad un soggetto immunocompromesso ad esempio.

Ci sono molti motivi di salute al di fuori delle strette controindicazioni del CDC ,per questo un medico dovrebbe essere libero  di decidere se esentare  un suo paziente.

SB 162 non consente una deroga per l’immunità naturale,questo è aberrante.

Varicella, morbillo, parotite, rosolia e influenza sono tutti i virus che il dipendente avrebbe potuto contrarre in passato ricevendone pertanto l’immunità,ma su  questo non si transige.

La vaccinazione non è solo inutile e ridondante, ma mette la salute e la sicurezza del lavoratore a rischio.

Per le azioni necessarie troverete le delucidazioni al seguente link

AZIONE NECESSARIA:

http://iga.in.gov/legislative/find-legislators/ o se si è registrato con il NVIC Advocacy Portal, registrazione / login al http://NVICAdvocacy.org .Mail INDirector@NVICAdvocacy.org .
Ricordiamo che il National Vaccine Information Center (NVIC) lavora diligentemente per preparare e diffondere le azioni di difesa legislativa e di supporto in merito a questa scottante e onerosa tematica.